• Avanzi
    Sustainability in Action

     

1
/
3
/

We are

Avanzi was founded in 1997. Our mission has always been to become an independent and credible player in the field of sustainable development and innovation.

Research&Development

We produce cutting edge reports to explain value drivers and to support the development of effective, innovative processes of change towards sustainability

Know more

Incubation

We provide a full range of business support resources and services to selected start ups with high potential to impact social needs or challenge environmental issues

Know more

Consulting

We provide consulting services at both strategic and operational level to entreprises and organisations that firmly believe in sustainability

Know more

Habitat

We renew abandoned real estates assets in a creative, participatory way to transform their industrial functions into social value for local communities

Know more

IF EVERYTHING WAS AS WE WANTED IT TO BE, SUSTAINABILITY WOULD BE THE COMMON WAY TO LIVE, TO CONSUME, TO PRODUCE

Our identity

Our Blog

Cerchiamo 2 figure professionali | settore comunicazione

19 February 2020
CHI SIAMO Avanzi srl è una società di consulenza che supporta dal 1997 grandi imprese, pubblica amministrazione e enti no profit nella definizione di strategie per l’innovazione verso la sostenibilità.Make a Cube3 srl è un incubatore, certificato ai sensi della legge 221/2012, leader in Italia nell’accompagnamento di start-up ad alto valore ambientale, sociale e culturale. È controllato al 100% da Avanzi srl. Avanzi è costituito da tre Ada (aree di attività) interne: a|change: progetta e realizza insieme a aziende, imprese sociali e enti pubblici soluzioni innovative per il cambiamento sostenibile per renderli protagonisti delle sfide poste dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) e dall’Agenda 2030. a|place: promuove lo sviluppo locale, inteso come processo sociale e territoriale che mette in gioco una pluralità di risorse, attraverso un approccio place-based. Attiva processi di innovazione sociale, co-creazione e co-progettazione per produrre effetti positivi e generare impatti sociali sui territori. a|cube, o Make a Cube3: seleziona, affianca nel primo sviluppo, sostiene e (ri)lancia imprese che fanno della sostenibilità il loro asset strategico. a|word: immagina e realizza progetti di comunicazione sui temi della sostenibilità e dell’innovazione; si occupa della strutturazione di campagne, dell’ideazione di siti web, di grafica e di creatività; progetta e realizza eventi tematici. Nell’ambito della riorganizzazione dell’Area Comunicazione a|word, che prevede attività di comunicazione per Avanzi, Make a Cube3 e comunicazione istituzionale a favore di clienti, stiamo ricercando due figure professionali per un impegno a tempo pieno. Per tutte le posizioni aperte il luogo di lavoro è Milano, con possibili trasferte sul territorio nazionale. Per candidarsi è necessario inviare CV, lettera motivazionale ed eventuali referenze all’indirizzo info@avanzi.org entro il 01/03/2020. I candidati preselezionati verranno contattati per un primo colloquio conoscitivo. I colloqui si svolgeranno dal 4/03/2020 al 10/03/2020. SENIOR COMMUNICATION MANAGER Job content Partecipa e gestisce in accordo con il Responsabile della Comunicazione le attività dell’area di Comunicazione dedicate al brand o alle attività di progettazione ed erogazione sui singoli progetti delle diverse realtà di intervento di Avanzi, Make a Cube3 o comunicazione istituzionale a favore di clienti. Organizza attività di pianificazione nell’area social network, produzione di eventi, rapporti con la stampa.  Competenze e soft skill La candidata/il candidato ha maturato esperienze nel campo della comunicazione di impresa e con riferimento al settore Corporate, Pubblica Amministrazione, incubazione e accelerazione di start up. Sa predisporre piani di progettazione, effettuando analisi desk benchmarking, conosce la grammatica e la lettura delle metriche social, è in grado di gestire i principali social network, ha capacità di gestione e di costruzione siti web, ha competenze di grafica, è capace di seguire post-produzione video e audio. Conosce bene la lingua inglese, scritta e parlata, e la ha utilizzata abitualmente in contesti professionali per la produzione di report e presentazioni e per la conduzione/partecipazione a incontri con partner/clienti internazionali.Ha maturato, con un utilizzo quotidiano, la gestione di Power Point, per la preparazione di presentazioni, Illustrator, InDesign e Photoshop per la gestione grafica, Mailchimp per la creazione e invio di newslwtter e conosce programmi di editing video e audio. La candidata/il candidato ha spirito

La Pecora Elettrica e Baraka Bistrot, la solidarietá di Avanzi

11 November 2019
Sappiamo perché succede: succede perché si è soli. Quando si sta nella periferia sperimentando nuove pratiche, si misura il proprio isolamento. Attorno non c’è il deserto, l’assenza delle istituzioni, il vuoto creato dal ritrarsi dei “corpi intermedi”; c’è invece il pieno di pratiche criminali, la presenza del vicino di casa spacciatore, il paesaggio composto come sempre da fascisti e famiglie mafiose. In periferia, non c’è ricerca di senso e mancanza di racconto; ci sono invece al lavoro retoriche potenti, che tendono a esaurire lo spazio della narrazione, che affermano che le periferie sono solo degrado, marginalità, insicurezza; oppure che sono oggetto di gentrification, la purezza della loro povertà insidiata da “utili idioti”.  Conosciamo i nemici. Non abbiamo prove siano coalizzati, ma mostrano una sorprendente convergenza di interessi, quando lasciano ai margini i segnali di futuro, relegandoli a fenomeno da irridere o da intimidire. I segnali di futuro hanno bisogno di «cura, attenzione, tempo e diplomazia», qualcosa di più – bisogna dirlo – dei riconoscimenti e della pacca sulle spalle, delle mappature e delle call, del contributo e dei percorsi di capacity building.  Avanzi è con loro. Sa che occorrono nuove politiche pubbliche, regolazioni e strumenti di supporto, reti, educazione e presa di parola; lavora per sostenere questa prospettiva. Il nostro appoggio e l’espressione della nostra solidarietà va alla Pecora elettrica e a tutti quelli che ci provano, a Centocelle e nei mille cantieri dell’innovazione dal basso del nostro Paese. 

Azione pubblica locale, tra fare e mettere in grado di fare

30 September 2019
Martedì 1 e mercoledì 2 ottobre arriva a Milano l’edizione 2019 del Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale. In programma 90 incontri, conferenze, laboratori per esplorare i territori della sostenibilità. Avanzi anche quest’anno partecipa al Salone e propone un incontro su Azione pubblica locale, tra fare e mettere in grado di fare. Discuteremo di un nuovo orizzonte nel rapporto imprese-territorio, ovvero dell’ampio campo di relazioni tra aziende, istituzioni e comunità locali nell’ambito del quale le imprese si fanno “pubblico”, cioè promuovono azioni e disegnano sistemi di interazione con altri soggetti: lo sviluppo territoriale, il welfare, la produzione e la fruizione culturale, i servizi ecosistemici etc. Nell’incontro si cercherà di rispondere ad alcune domande: un’impresa può configurarsi come soggetto abilitante di (politiche e) pratiche di sviluppo territoriale? Come passare da essere soggetto che si affianca all’attore pubblico a impresa capace di intercettare e capacitare le risorse territoriali, in una logica di azione diretta? Come valorizzare competenze, creare sinergie tra risorse e attori, innescare processi di sviluppo intorno a interessi comuni, aumentando l’impatto generato facendo leva sulla mobilitazione degli attori già attivi? Noi di Avanzi abbiamo già provato a darci delle possibili risposte, raccolte in questo documento. Vi aspettiamo mercoledì 2 ottobre 2019 alle ore 9.30 all’Università Bocconi, aula AS03.

Sono aperte le iscrizioni alla III edizione del corso di formazione in Gestione Sociale dei servizi abitativi

30 September 2019
In programma a novembre 2019 la terza edizione del corso di formazione in Gestione Sociale dei servizi abitativi. Le iscrizioni sono aperte fino al 25 ottobre 2019. Il corso “Un toolkit per la Gestione Sociale dei servizi abitativi” prende le mosse dal riconoscimento che la gestione sociale è una componente essenziale del progetto abitativo, perché l’abitare è una esperienza sociale. Una gestione efficace del patrimonio abitativo, sia per comparti di proprietà pubblica, che per insediamenti di housing sociale o di altre forme di offerta abitativa sociale, richiede una attenzione specifica agli aspetti di prossimità, relazione e coesione, alla prevenzione dei conflitti. Implica la capacità di riconoscere e leggere i bisogni degli abitanti e saper progettare e mettere in campo nuove risposte e servizi capaci di migliorare il benessere delle comunità residenti. Richiede la capacità di relazionarsi con il contesto locale e instaurare sinergie con i soggetti del territorio. Il corso si distingue per l’approccio interdisciplinare e il taglio fortemente operativo, improntato alla massima interazione e ha l’obiettivo di trasferire e condividere competenze relativamente alla gestione sociale dei servizi abitativi, verso la promozione di un profilo professionale nuovo che riflette la dimensione integrata e place-based di questo ambito di gestione, a partire dal riconoscimento delle varie modalità con cui, nel tempo, la gestione sociale è stata intesa e attuata.  Le prime due edizioni del corso (a novembre 2018 e marzo 2019) si sono svolte a Milano e hanno coinvolto circa 30 partecipanti provenienti da diversi ambiti professionali (pubbliche amministrazioni: regioni, comuni; agenzie casa; Piani di Zona; cooperative sociali e cooperative di abitanti; gestori immobiliari di patrimoni pubblici e liberi professionisti), con profili molto diversi (architetti e pianificatori, progettisti di politiche, operatori e assistenti sociali, educatori, gestori immobiliari che si occupano di property e facility management, mediatori) e con livelli di conoscenza del tema diversificati: nuove realtà che muovono i primi passi come gestori sociali; soggetti gestori che intendono approfondire alcuni aspetti fino ad ora non praticati, strutturare nuovi team e unità di lavoro all’interno della propria realtà; enti pubblici alla ricerca di modalità innovative di gestione del proprio patrimonio; singoli professionisti alla prima occasione di formazione sul tema. L’eterogeneità dei partecipanti ha riguardato anche la provenienza geografica: Lombardia (Milano e provincia), Val D’Aosta, Sardegna, Lazio, Marche, Toscana; un’eterogeneità che ha rappresentato un valore importante per l’opportunità di confrontarsi con punti di vista e interessi differenti rispetto al tema generale, che ha consentito di avvicinarsi e comprendere al meglio le posizioni degli altri attori che gravitano attorno alla gestione dei servizi abitativi.  Nel corso delle prime due edizioni abbiamo visitato complessi residenziali innovativi e dialogato con chi li ha progettati, li gestisce, li abita e con chi sviluppa servizi complementari all’abitare (ad esempio la cooperativa sociale che gestisce un co-housing per anziani, l’associazione degli abitanti, i commercianti e le associazioni che animano gli spazi al piano terra degli edifici).Grazie ai contributi di Fondazione Housing Sociale e Cooperativa Dar Casa, che hanno collaborato con Avanzi nella costruzione del corso, è stato possibile conoscere e approfondire il metodo di lavoro

STRATEGIC PROJECTS AND SPIN OFFS

Discover

ARE YOU LOOKING FOR A NEW WORK SPACE?

Much more than a simple office. We imagined a place where enterprises, ideas and projects flourish: a sustainable innovation district. The most natural place where to start and grow your business

Join