CheFare. Premio per la cultura, 100.000 euro

By Elena Merlo 7 years agoNo Comments
Home  /  Cultura  /  CheFare. Premio per la cultura, 100.000 euro

Innovazione e imprese sociali si incontrano sul terreno comune della cultura

Oggi parte una nuova avventura, in cui abbiamo l’onore di essere coinvolti assieme ad una serie di partner di primissimo livello.  Oggi parte Che Fare, un premio che – attraverso la donazione di 100.000 euro al progetto vincitore – promuove la coniugazione dei valori di sostenibilità economica, coesione sociale e cultura.

Che Fare è un progetto di doppiozero, rivista culturale online che ha a cuore le sorti della cultura e dell’editoria, co–prodotto in collaborazione con: Avanzi, Make a cube, Fondazione <Ahref, Tafter, Meet the Media Guru, Eppela.

Un’iniziativa ambiziosa che vuole favorire la nascita e lo sviluppo di nuove reti della cultura. Una piattaforma partecipativa per la mappatura, la votazione e la realizzazione di progetti di innovazione culturale realizzati da imprese a finalità sociale.

L’idea nasce dalla necessità di trovare nuove formule adatte a sostenere il mondo della cultura e insieme quello delle imprese che lavorano sull’innovazione. Il premio di 100 mila euro altro non è che uno stimolo per spingere un settore troppo abituato a relazionarsi principalmente con le istituzioni pubbliche per per attingere fondi e contributi a ripensarsi, immaginando e sperimentando nuovi modelli di business sostenibili.

Vi invitiamo a consultare il sito di progetto www.che-fare.com per avere più informazioni sulle tempistiche e le scadenze di questo particolarissimo bando, che prevede in una prima fase una raccolta di segnalazioni ed in una seconda fase (per i 40 migliori progetti) una votazione online.

I cinque progetti che avranno raggiunto il più alto numero di voti verranno valutati da una giuria di personalità di spicco del mondo della cultura (Andrea Bajani, Roberto Casati, Paola Dubini, Gianfranco Marrone, Armando Massarenti) che sceglierà il progetto più meritevole e maggiormente in linea con gli scopi e i requisiti del bando.

Noi come Avanzi e Make a Cube3 saremo coinvolti assieme a tutti i partner di Che Fare in fase di valutazione delle candidature e siamo incaricati di supportare il progetto vincitore della definizione degli indicatori adatti alla misurazione delle proprie performance sociali e ambientali, così come di monitorare periodicamente il buon andamento del progetto in fase di realizzazione.

Di particolare interesse, in questo senso, sono i criteri richiesti ai progetti che si candidano a vincere il premio. Criteri che ben rappresentano elementi distintivi che riteniamo centrali per la cultura contemporanea: promozione della collaborazione; ricerca di forme innovative di progettazione, produzione, distribuzione e fruizione della cultura; scalabilità e riproducibilità; sostenibilità economica nel tempo; promozione dell’equità economica dei lavoratori; impatto sociale territoriale positivo; impiego di tecnologie e filosofia opensource; coinvolgimento delle comunità di riferimento e dei destinatari del progetto presentato nella comunicazione delle proprie attività.

 

 

 

 

Categories:
  Cultura, Impact Investing
this post was shared 0 times
 100

Leave a Reply