Libro bianco sul Terzo settore

By Elena Merlo 8 anni agoNo Comments
Home  /  Impresa Sociale  /  Libro bianco sul Terzo settore

All’interno del Libro Bianco sul Terzo settore, presentato lunedì scorso a Roma, alla presenza del Prof. Stefano Zamagni, presidente dell’Agenzia per il terzo settore, c’è anche una parte importante di Avanzi.

In uno dei capitoli del Libro, infatti, Davide Dal Maso e Davide Zanoni sintetizzano parte del nostro lavoro di ricerca sul concetto di Borsa Sociale, un mercato di capitali per imprese a finalità sociale.

L’obiettivo di medio periodo è quello di creare uno strumento che consenta l’incontro tra la domanda e offerta di capitali responsabili e quindi offra a imprese con una spiccata vocazione sociale la possibilità di approvvigionarsi di risorse a condizioni particolarmente vantaggiose.

Come illustrato nel corso della conferenza stampa di presentazione del Libro Bianco, il sistema del Terzo settore arriva ormai a sfiorare il 5% del PIL, occupando in forma retribuita 750.000 persone e 3.300.000 volontari. Sarebbe quindi particolarmente importante riuscire a valorizzare queste risorse con intelligenza.

Vi sono però tutta una serie di nodi da sciogliere che, identificati con chiarezza all’interno del Libro Bianco, che impediscono al Terzo settore di svilupparsi pienamente: dalle questioni tributarie, ai problemi identitari, del finanziamento, della governance e della rendicontazione degli enti, fino all’urgenza di una riforma della legislazione di riferimento.

Secondo Stefano Zamagni, il Terzo settore deve essere liberato da ”lacci e costrizioni di varia natura, sia giuridico normativa sia economico-organizzativa ed anche, forse in prevalenza, di natura culturale. Deve capire di essere a pieno titolo soggetto di sistema – ha concluso -, non deve pensarsi con una logica vittimistica, come fosse una ruota di scorta rispetto ad ‘altri’ : può influenzare la società, contribuendo a un miglior funzionamento di tutti i soggetti che a vario titolo intervengono nelle comunità”.

Le prospettive illustrate all’interno del Libro bianco sono molto sfidanti. Per “slegare il Terso settore italiano” permettendogli di “contribuire ad assecondare il progresso morale e civile del paese” ci sarà molto lavoro da fare, su vari fronti.
Abbiamo scelto di lavorare sul concetto di “imprese a finalità” sociale e sugli strumenti più adatti per finanziarle ed aiutarle a crescere. Ci fa piacere condividere con voi questo nostro lavoro, permettendovi di leggere e scaricare liberamente, il contributo di Davide Dal Maso e Davide Zanoni a questo Libro bianco, racchiuso nel capitolo “Sostenere concretamente l’economia civile attraverso la creazione di un mercato di capitali per imprese a finalità sociale”.

Il Libro Bianco sul Terzo Settore è pubblicato da Il Mulino, all’interno della collana Percorsi. Acquistabile in libreria da giugno 2011 e online.

Category:
  Impresa Sociale
this post was shared 0 times
 000

Leave a Reply