Hai voluto la bicicletta? E adesso prenditi un caffè! [Apre Upcycle, Milano Bike Café]

By Elena Merlo 7 anni ago2 Comments
Home  /  Eventi  /  Hai voluto la bicicletta? E adesso prenditi un caffè! [Apre Upcycle, Milano Bike Café]

 

Se siete amanti della bicicletta (nel senso che in qualche modo provate fin da bambini un’attrazione del tutto irrazionale per il movimento ipnotico delle ruote, il rumore delle catene, le forme dei manubri, il funzionamento quasi magico dei cambi e così via) e siete stati negli ultimi anni a Londra, allora ci avete fatto sicuramente un giro.

Look mum no hands (http://www.lookmumnohands.com/) non è solo un bar. È un modo di leggere la città e contemporaneamente più modi di interpretare la bicicletta. Due mondi insomma che hanno smesso di parlarsi per un po’ e che adesso iniziano di nuovo a tubare senza il timore di essere considerati male da chi li guarda dall’esterno. A Londra andare in bici è tornata ad essere una cosa bella, addirittura cool (!). L’idea che sta alla base del progetto LMNH è molto semplice. Come dicono nel sito “ci piace bere caffè e girare in bici. Non è che si riescono a combinare ‘ste due cose?”. Ecco, l’assemblaggio che hanno fatto non è mica venuto male.

Siccome anche a noi piace un sacco bere caffè, mangiare bene e andare in bici abbiamo pensato che un posto del genere poteva e anzi doveva esistere anche a Milano.

Viviamo in una città che ha appena ricominciato a far andare la testa e le gambe e faremo tutto quello che è nelle nostre possibilità perché Milano non freni e non torni indietro sul percorso intrapreso.
Vogliamo una città più vivibile, più percorribile e più respirabile e sappiamo che una città così si raggiunge solo in bicicletta. O meglio, dando alla bicicletta (e, più in generale, alla mobilità dolce) quella convinta centralità e valorizzazione che ancora manca.

E non è solo un fatto di mobilità, intendiamoci.

È anche un modo di ripensare il tempo, la convivialità e la qualità delle relazioni sociali.

Per questo abbiamo voluto aprire Upcycle: per avere, a Milano, un posto dove saremmo sempre voluti entrare e che non abbiamo mai trovato.

Un posto in cui stare senza l’ansia della consumazione.

Dove leggere e lavorare senza l’assillo del tempo.

Dove scambiare due parole con uno sconosciuto sia la norma.

Dove la cucina sia semplice e non pretenziosa, ma sempre genuina.

Dove poter entrare e chiedere di andare in bagno senza per forza ordinare un caffè.

Dove andare (e restare) anche da soli, senza sentirsi giudicati.

Dove riscoprire il senso e il gusto del tempo condiviso.

Un posto come ce n’è a bizzeffe nel nord-europa e che – per qualche strano motivo – si fa più difficile da trovare man mano che si scende verso il mediterraneo.

Insomma, Upcycle è un luogo di aggregazione per mangiare, bere, lavorare, riflettere, rilassarsi, riparare e pedalare. Dedicato in primis agli amanti della bicicletta, in tutte le declinazioni possibili, Upcycle è ovviamente aperto a tutta la città e lo si può raggiungere anche in moto, in auto o a cavallo. Purché li si parcheggi fuori.

Vi aspettiamo tutti in via Ampère 59! [E su Facebook!]

Categories:
  Eventi, Sport
this post was shared 0 times
 000

2 Comments

  • Paolo says:

    Cavalli, auto e moto, fuori. Ma le bici invece si parcheggiano dentro?

  • Pippi says:

    E’ interessante notare che la “socializzazione” dovrebbe essere aiutata dalle lunghe tavole e comunque i prezzi auspicherei essere relativamente contenuti, così come la qualità semplicemente genuina… dei prodotti, io posso proporre il mio olio di oliva bio della mia azienda a prezzi contenuti.
    Cari Saluti e Auguri

Leave a Reply